IMU - TASI 2016

AVVISO PER PAGAMENTO IMU E TASI 2016

 

Nel 2016 i proprietari di immobili che insistono sul territorio di Realmonte devono pagare  l’ IMU e la TASI  in base alle aliquote sottostanti:

IMU

 

ALIQUOTA

DETRAZIONI

Abitazione Principale nelle categorie A/1-

A/8–A/9erelativepertinenze

0,56%

Euro 200,00

Unità immobiliari concesse a parenti in linea retta entro ilgrado (genitori/figli) che la utilizzano come abitazione principale (no pertinenze), rispettanti i requisiti previsti dalla legge (*) .

 

0,99%

 

 Sconto del 50%

Fabbricati Rurali ad uso strumentale

0,2%

==

Altri Immobiliaree edificabili

0,99%

==

Terreni agricoli  (ex terreniesenti)

0,76%

Euro 200,00 ( ai sensi L. n.34 del 24.03.2015)per i terreni posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, iscritti alla previdenza agricola.

 

 

TERRENI EDIFICABILI

ZONA  B1 B2a B2bvalore da calcolare  al mq. €. 40,00;

ZONA  B3 C1           valore da calcolare  al mq. €. 20,00;

ZONA  C2C3 b          valore da calcolare  al mq. €. 15,00;

ZONA  C4                  valore da calcolare  al mq. €. 10,00;

ZONA  D1                  valore da calcolare  al mq. €. 30,00;

ZONA  D2                  valore da calcolare  al mq. €. 20,00;

 

IL PAGAMENTO  DELLA SECONDA RATA DOVRA' ESSERE EFFETTUATO ENTRO IL 16 DICEMBRE 2016 UTILIZZANDO IL MODELLO F24.

 

TASI

 

 

ALIQUOTA

DETRAZIONI

Abitazione principale e relative pertinenze

0,10%

Euro 20,00 per ogni figlio convivente fino al compimento di anni 26.

Detto limite non si applica e la detrazione spetta in ogni caso qualora il figlio dimorante sia disabile in misura uguale o superiore al 75%.

Abitazione principale e relative pertinenze (Unico occupante)

0,10%

Euro10,00

Unità immobiliari concesse a parenti in linea retta entro il 1°grado (genitori/figli) che la utilizzano come abitazione principale e la cui rendita iscritta in catasto sia inferiore ad Euro 250,00.

0,07%

Euro 20,00 per ogni figlio convivente fino al compimento di anni26.

Detto limite non si applica e la detrazione spetta in ogni caso qualora il figlio dimorante sia disabile in misura uguale o superiore al 75%.

Altri Immobilie  areeedificabili

0,05%

=====

Occupante abitazione

0,03 %

=====

Pensionati AIRE

0,08 %

2/3

Abitazione Principale nelle categorie A/1-A/8-A/9 e relative pertinenze

 

0,04 %

 

 

 

(*) Per usufruire del bonus fiscale (Sconto del 50%)  sugli immobili concessi in comodato d'uso, è necessario rispettare i seguenti requisiti:

  1. registrazione del contratto di comodato d’uso gratuito a figli e parenti in linea retta di primo grado. Il costo per la registrazione del contratto è di 216 euro, di cui 200 per l’imposta di registro e 16 per la marca da bollo;
  2. la registrazione deve essere richiesta entro 20 giorni dalla data della stipula dell’atto;
  3. il comodante deve presentare la dichiarazione IMU 2016 entro il 30 giugno 2017 poiché le condizioni di accesso sono cambiate rispetto alle precedenti dichiarazioni (si ricorda che la dichiarazione IMU non deve essere obbligatoriamente presentata se non variano le condizioni di proprietà degli immobili).
  4. il comodante, oltre alla casa che viene concessa in comodato, può essere proprietario solo di un’altra abitazione, quella principale. Di conseguenza, se il possessore/comodante possiede anche solo un’altra abitazione diversa dalla principale (anche in comproprietà) il bonus fiscale non può essere ottenuto. Per l’utilizzatore/comodatario, invece, non è prevista tale condizione per cui può possedere anche più di due abitazioni;
  5. il comodatario deve essere un parente in linea retta di primo grado del comodante: di conseguenza, l’immobile deve essere prestato alternativamente a uno o entrambi i genitori, oppure al figlio;
  6. il comodatario deve utilizzare l’immobile dato in comodato come propria abitazione principale.

 

TERMINI DI SCADENZA: Il pagamento dovrà essere eseguito in autoliquidazione utilizzando il modello F24, rispettando le seguenti scadenze: - pagamento in unica soluzione: entro il 16 dicembre 2016.

 

IL CONTRIBUENTE POTRA’ RIVOLGERSI PRESSO L’UFFICIO TRIBUTI DEL COMUNE PER EVENTUALI CHIARIMENTI IN MERITO –   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 


Per informazioni telefonare ufficio tributi:

0922/810845 - 0922/810824 - 0922/810825 - 0922/810826 -810815 - 0922/810812